giovedì 17 marzo 2011

Auguri Italia!




Non è stato facile spiegare ad un bambino perchè oggi si festeggiano i 150 anni dell'Unità d'Italia.
Ho spiegato che prima l'Italia era divisa in tante regioni governate da diversi re, dagli stranieri e questo non era una cosa bella, ci furono però uomini importanti come Mazzini e Garibaldi che fecero tanto per il nostro paese...

Aggiungi immagine
Aggiungi video
Elimina formattazione dal testo selezionato

tantissimi patrioti sacrificarono la loro vita per la patria...



e oggi a distanza di tempo ricordiamo l'importante evento in cui si unificò l'Italia.




Il nostro tricolore: verde- speranza, bianco-fede, rosso- carità distinguono ancora oggi a distanza di secolo un popolo che dovrebbe ricordare l'amore per la patria anche al di fuori dei 50 anni,
ricordare gli uomini che hanno fatto tanto per essa e prodigarsi perchè ognuno, seppur nel proprio piccolo, sia un'uomo di buona volontà...


12 commenti:

Rosanna ha detto...

Fantastico il dolce e didatticamente parlando il tuo post è eccellente!
baci
Rosanna

mammasorriso ha detto...

spiegato in modo eccellente!...e goloso direi! che bontà!!!

simplymamma ha detto...

uhm.......che bella.....e buona!!!

Daniela B. ha detto...

La torta che avete fatto é bellissima, ed anche decisamente appetitosa :-) yummm!!

Anna ha detto...

Hai spiegato benissimo ma la attenzione è stata catturata dal dolce!!Che buono!Baci,
Anna

****Nannarè**** ha detto...

BELLO QUESTO DOLCE MOLTO TRICOLORE!!!!!!
GRAZIE
CIAO
DA
***NANNARè****

miro. Shabby e dintorni. ha detto...

Bello e buono questo dolce per festeggiare la nostra Italia!
Baci
Rosa

Amalia ha detto...

grazie ragazze ad ognuno di voi, i vostri commenti mi rendono felice,
baci,
Amalia

Carla ha detto...

Auguri Italia e auguri a tutti gli Italiani.
Torta bellissima.

http://lavorididany.splinder.com/ ha detto...

ma una fettina ma la potevi lasciare!!!!

Paola ha detto...

Gnam gnam :-D Buonissimo il vostro dolce!

ॐ Ele ॐ ha detto...

Mi piacciono i blog " di tutto un pò". Ciao Amalia a presto,
Ele