martedì 1 febbraio 2011

La prima cosa bella della domenica (5)



Grazie ancora a Ninfa e alla sua bella iniziativa, mi permette di cogliere il meglio della settimana passata: le cose semplici, le cose belle che ci capitano e a volte anche di quelle che neanche ce ne accorgiamo, lasciando in noi un segno.
Lunedì tra le bancarelle del mercato ho conosciuto un ragazzo senegalese che sbarca il lunario creando articoli di bigiotteria e sistemando bracciali, collane rotte delle clienti, abbiamo parlato un pò e mi ha colpito quando mi ha detto che va bene fare, va bene produrre, mai stare fermi, altrimenti lo stare fermi è anche letargia della mente... niente di più vero.
A volte, quando si susseguono i giorni senza che io abbia letto o creato, mi trascino le giornate senza lasciare un segno produttivo, senza arricchirmi... non so se capita anche a voi.
Ho preso questi orecchini, semplici come piacciano a me, con dei turchesi che mi ricordano il mare e il cielo delle belle giornate di sole...




Un nuovo libro: la storia di Isabella di Morra, una poetessa vissuta nel cinquecento, uccisa a soli ventisei anni dai suoi fratelli nel castello di Morra, ha lasciato un sentire poetico intimo e profondo.




Sono grata della vita che si esprime in tutte le sue forme, come nella fioritura di questa piantina di giacinto, fresca e profumata, cogliere la sua nascita a poco a poco: un preannuncio di primavera...




Ho riscoperto il piacere di sferruzzare, un passatempo abbandonato qualche tempo fa, ma che regala tante soddisfazioni. Sto lavorando degli scaldamani per me, saranno utili durante le ore del doposcuola, grazie ad Eli per i preziosi consigli.
Ho disfatto il primo scaldamano, non stava venendo bene e così si ricomincia daccapo, il lavoro a maglia come dice Barbara, è come la vita: insegna a non arrendersi, a riprovare, ad avere tanta pazienza, vi auguro di trovare tante cose belle in questa settimana!

9 commenti:

miro. Shabby e dintorni. ha detto...

Concordo pienamente, se in una giornata non ho creato nulla, la sera non vado a letto soddisfatta.
A volte esagero però, me ne rendo conto, dovrei riposare un po' di più!
Baci
ROsa

Daniela ha detto...

Grazie Amalia, anche a te:-)
Dani

Cicabuma ha detto...

Bella questa iniziativa. E' utile cercare le cose belle che ti sono capitate durante la settimana perchè ci si sofferma sul positivo invece che sul negativo.
Un abbraccio
Francesca

Germana ha detto...

Ciao Amalia, son passata per salutarti.
Belli quegli orecchini, è il mio colore preferito.
Un abbraccio
Germana

Snezana ha detto...

La soddisfazione dopo aver fatto qualcosa,qualsiasi, con le proprie mani non ha paragoni.Lavori a maglia mi sono sempre piaciuti,non so farla ma mi sono promessa che imparerò anche io!Buona settimana anche a te Amalia.

daniela ha detto...

Cara Amalia,hai ragione,è necessario, ogni giorno, creare qualcosa di nuovo,o leggere un libro,o cucinare un piatto sfizioso,o un lavoretto a maglia,oppure una passeggiata. Per me oggi è stata una bellissima giornata: si è realizzato ciò che speravo per Silvia...il lavoro.Ti spiegherò per mail. Un bacione

margherita ha detto...

ciao Amalia, verissimo quello che dici...mai arrendersi e apprezzare sempre il bello che la vita ci offre !
Ti ringrazio per il commento che mi hai lasciato , l'immagine l'ho trovata dentro una rivista di decoupage che illustrava delle bomboniere, Laboratorio di decoupage.Magari se vuoi te la posso mandare
ciao un abbraccio
margherita

AbcHobby.it ha detto...

forza forza che stanno venendo benissimo!! anche il colore mi piace un sacco!!

bacioni eli

EleVi ha detto...

Bellissimi gli orecchini!!!Isabella di Morra non la conoscevo...magari ne parli di più in un post??? Buona settimana!