martedì 23 giugno 2009

ricami d'altri tempi



Qualche settimana fa, sono andata da una mia amica, Angela, per insegnarle il ricamo coi nastri e tra una chiacchiera e l'altra mi ha fatto vedere delle lenzuola e delle federe ricevute in dono da una signora, si tratta di ricami d'altri tempi appartenuti ad antenate, in ottime condizioni.
Sono rimasta sorpresa per la raffinatezza del ricamo, la linearità del disegno, così pulito, chiaro e soprattutto preciso, così ancora attuale nonostante l'evolversi del tempo.
Nelle foto vi mostro un ricamo su federa, in particolare il motivo geometrico, lavorato ad ago e non completato, manca il taglio della stoffa. Con la mia amica ci chiedevamo che tipo di ricamo si tratti e come si fa, dal momento che lo stesso motivo si ripete sulle lenzuola, dove la stoffa intorno al motivo è stato intagliato, forse si tratta di una rete, prima ricamata su cartoncino e poi applicata sul lenzuolo a punto cordoncino?

13 commenti:

silvia ha detto...

mah, direi un qualche pizzo in aere, ma non me ne indendo per nulla di queste tecniche, cmq è uno spettacolo!!!
vero che la vita continua? guarda me, più esempio di così!!! vi auguro presto un dono anche nella vostra vita, con tutto l'affetto che ho per voi

Anna ha detto...

Spettacolare! Purtroppo oggi con la fretta che abbiamo usiamo lenzuola di cotone colorate che infiliamo in lavatrice e stiriamo appena. Non ci sono tante occasioni per godersi questi ricami.Ce li tramandiamo di madre in figlia usandoli una o due volte.Questo non toglie niente però,alla loro bellezza e preziosità.Ciao.

connie ha detto...

credo che sia una specie di reticello...poichè se ci fai aso al centro c'è il giro a punto festone....comunque sia è davvero bellissimo e raffinatissimo come ricamo,io credo che abbia un valore molto alto...anche da un punto di vista economico!

matilda ha detto...

ciao ami, ho risposto sul forum, credo sia puncetto. ho qualche perplessità per il cerchio centrale, ma il punto mi pare quello.
matilda

Anonimo ha detto...

che belle lenzuola! io le adoro e le uso sempre, pensa che ho anche un lenzuolo ricamato da mia nonna a tombolo.
ciao, Ezia.

Anonimo ha detto...

Ciao Amalia...l'inserto centrale è Aemila Ars...il ricamo attorno è Punto Antico.....Robby

D-chan ha detto...

Wow adoro il ricamo in bianco...
Ma a volte mi chiedo: le nostre antenate dove lo trovavano tutto quel tempo per ricamare? Eppure di cose da fare ne avevano anche loro! Forse non lavoravano in ufficio, ma non avevano la lavatrice né i sughi pronti, dovevano badare a molti figli, magari lavoravano nei campi o allevavano animali... Come facevano a realizzare ricami così estesi e complessi? Cominciavano a quattro anni e finivano ad ottanta? Mah...

Amalia ha detto...

Grazie ragazze,
capire i punti impiegati è servito a ripercorrere la storia di questo splendido manufatto, di quanta pazienza, buon gusto e bravura c'è stato in chi l'ha ricamato e la cosa più interessante è che continua a vivere ancora oggi e visto il risultato, oserei dire, splendidamente!

Lilly ha detto...

Ciao Amalia.
Davvero prezioso questo ricamo di altri tempi. Bellissime lenzuola.
Perdonami sempre se passo pochissime volte dal tuo blog, ma ho sempre da fare e mi metto al PC quando posso dedicarmi un po'a lui, cioè appunto al computer.
Penso spesso a te, Tony e Francesco e vi ricordo nella mia preghiera.
Un abbraccio solare!

Lilly

chicca ha detto...

Ciao Amalia che ricami.... trovare qualcuno che li faccia coì perfetti è veramente raro...
Ps per la torta al formaggio, se si colorosce troppo mettegli sopra un dischetto di carta alluminio, e poi 15 minuti prima di finire la cottura toglila....

Amalia ha detto...

Lilly cara! appena ho un attimo ti scrivo!
Chicca: grazie!

beba ha detto...

Non me ne intendo però è molto bello ..

Amalia ha detto...

ciao cara,
grazie per essere passata, tutto bene?