sabato 11 maggio 2013

Risotto con gli asparagi selvatici

 Dopo un lungo periodo di pausa dal computer, causa tra i vari motivi anche il modem guasto, rieccomi nel mio piccolo spazio.

La primavera finalmente è esplosa in tutto il suo verde lucente, il cielo è di un azzurro limpido e sereno e la luce di questi giorni ci spinge ad uscir fuori!

Questo mazzolino di asparagi selvatici, dono di amici, è stato impiegato per un profumato e saporito risotto agli asparagi, anche Francesco l'ha gustato senza batter ciglio, lui che  non ama ciò che è verde nel piatto...




Dopo aver pulito gli asparagi selvatici, a proposito, sapete come si puliscono?
Si spezzettano con le mani finchè non fanno resistenza, ciò che è duro e non si spezza si scarta.
Si lasciano in ammollo in acqua e bicarbonato per un'oretta, si sciacquano e si mettono da parte le punte, il resto invece viene frullato e non preventivamente scottato, come normalmente si fa con quelli coltivati, altrimenti si disperde gran parte del sapore.

Si fa un buon brodo con: pomodori, bietola, carote, cipolla, patate, prezzemolo e sedano per circa un paio d'ore, gran parte del sapore del risotto dipende da un buon brodo.

In una pentola dai bordi alti, soffriggere uno spicchi d'aglio con mezza cipolla, dopo aggiungere gli asparagi frullati, far insaporire per qualche minuto, mescolando spesso.
Aggiungere il riso, farlo tostare per qualche minuto, versare il vino bianco e farlo evaporare, a questo punto aggiungere il brodo caldo un pò per volta, a metà cottura aggiungere le punte e continuare a cuocere il risotto.
A fine cottura, mantecare con parmigiano e una noce di burro e... buon appettito!

Vi auguro un sereno fine settimana!

7 commenti:

giusi_g ha detto...

mmmm che buono sarà venuto ....
quelli selvatici devono essere ancora più prelibati ... non mi sono mai capitati sotto i denti :)) peccato !!! Buon fine settimana anche Te e famiglia ... baciotto che fa rima con risotto ... giusi_g

Miss Holly ha detto...

Oh Come delizioso! Ho fatto la stessa rissotto ultima notte qui nel New England con gli asparagi sono cresciuto nel mio giardino .... Mi piace come l'asparago selvatico sembra ...
Buon giorno a voi!

Cicabuma ha detto...

Li conosco, li raccolgo ma non mi piacciono particolarmente...
Preferisco altre piante spontanee.
Buona domenica e buon sabato sera
Francesca

Claudette ha detto...

La ricera e la raccolta degil asparagi selvatici sono una specialità di mia suocera e anche a me piacciono nel risotto. A mio figlio no: il risotto o alla parmigiana o con lo zafferenano, altro colore non è previsto!
Claudette

Amalia ha detto...

giusi_g: ciao cara!
Il gusto degli asparagi selvatici è differente da quelli coltivati, è amaro ma non troppo, se li ha mangiati anche Francesco, vuol dire che si possono mangiare!
Buon inizio di settimana!

Miss Holly: grazie per il tuo passaggio sul mio blog dal lontano New England! Ricambio con affetto... ciao!

Cicabuma: cara Francesca, tu come li cucini? Un abbraccio forte!

Claudette: Ciao carissima! Sinceramente non so andar per asparagi, dopo che i nostri amici mi hanno raccontato che si potrebbero fare incontri ravvicinati con... bisce e serpentelli vari, preferisco che me li regalino:) Ho visto la tua splendida vellutata, sarà nei miei pensieri, la prossima volta che mi capitaranno degli asparagi sotto mano, ciao!

giusi_g ha detto...

Amalia non riesco a trovare la tua mail ...è visibile ?? se ti fa piacere vorrei aggiungerla quando lasci un commento ... così ti avviso quando preparerò il tutorial per le ingessature ... buona serata
un caro saluto
giusi

Carla ha detto...

Gli asparagi selvatici non li troverò, ma questa ricetta mi sembra favolosa.
Un abbraccio