mercoledì 10 novembre 2010

San Martino



Anche se qui da noi non si festeggia, amiamo molto San Martino, per la sua grande generosità.
Pur non disponendo di molto, si privò parte del proprio mantello per donarlo a chi non possedeva nulla, il suo grande cuore non può che destare attenzione ancora oggi verso chi è meno fortunato di noi.
In Italia, ma anche in Germania, Austria e Svizzera si usa festeggiare San Martino con processioni che vanno dal falò alle processioni con lanterne.
In pasticceria si preparano alcuni dolci, come i Weckmann in Germania, o i sammartinelli a base di anice, invece a Venezia si regala un biscotto di pasta frolla, che rappresenta San Martino a cavallo con mantello e spada, decorato con glassa o cioccolato, con confettini colorati.




Questa usanza deriva dallo scambio che si facevano i fidanzati dopo la promessa di matrimonio, che in genere coincideva nel periodo di contratti di mezzadria nel mondo agricolo.
Col tempo, però questa usanza è diventata soprattutto un momento di festa per i bambini.





Anche noi abbiamo realizzato il nostro San Martino a cavallo, come ogni anno, la base è una pasta frolla, le decorazioni sono in glassa di zucchero e confettini colorati.





Stamattina il nostro San Martino è stata la nostra colazione, indovinate quale pezzo ha preferito Francesco per primo?



13 commenti:

Federica - Miciobigio ha detto...

Cosa ha scelto Francesco non lo so...io avrei preso la coda del cavallo: è tutta cioccolatosa!
Buona festa a voi...noi il nostro biscottone lo faremo stasera!

ki@r@ ha detto...

E' bellissimo il super biscottone... complimenti a te e sopratutto al piccolo Francesco!! Secondo me ha preferito la coda cioccolatosa...(io avrei scelto quella!!!^_^)
baciotti Chiara

Nannarè ha detto...

che bello !!!bravo francesco!!!io penso che francesco abbia scelto le zampotte del cavallo???? scusami ma S.MARTINO non si festeggia l'11 novembre???? anche se è la data della sua sepoltura??? baciotti nannarè

Sybille ha detto...

Che bello anche quest'anno, bravi! Noi ci proviamo questo pomeriggio...
Direi che Francesco ha scelto un pezzo di cavaliere con spada, no? :)

Beta ha detto...

Bello! Domani provo a prepararlo anch'io, e quando tornano da scuola glielo faccio decorare... ehm, la coda? O S. Martino? ;-)

Anna ha detto...

Mi ero già complimentata per quello dell'anno scorso,fai bene a continuare questa tradizione.Non so Francesco,io avrei subito staccato la coda al povero cavallo!slurp!Baci,Anna

EleVi ha detto...

CHe bello il vostro San Martino! E come sta bene Francesco con i capelli più corti!!

Snezana ha detto...

Bello!E quanto e bravo tuo bimbo,forse diventerà un gran pasticcere un giorno,non sarebbe male!
P.S.Anche io penso che ha mangiato la coda!:)

Amalia ha detto...

Grazie ragazze per il vostro passaggio, allora Francesco ha preferito le zampe, perchè è goloso di smarties!!!
L'abbiamo preparato in anticipo, perchè domani, giorni si San Martino, siamo impegnati e così abbiamo anticipato,
baci a tutte!

matilda ha detto...

che bel cavaliere e che bella tradizione. ogni volto che leggo il tuo blog provo un po' di vuoto nel pensare che invece non ho tradizioni da festeggiare.
manco di radici e tradizioni. sarà perchè non ho avuto i nonni?

Amalia ha detto...

Ciao Antonietta,
ma sai che questa tradizione da noi non c'è, dopo che ho letto della sua esistenza, mi sono proposta ogni anno di farla propria, credo che siamo noi col nostro amore a trasmettere certi valori, a prescindere se fanno parte delle nostre tradizioni. Se poi ci sono nella realtà in cui viviamo, ben vengano, in questo caso l'abbiamo "adottata", come pure quella per Santa Lucia.
Buona giornata!

Mammagiramondo. ha detto...

Amalia ha un aspetto favoloso e questo post è bellissimo
Anche noi abbiamo fatto la lanterna per stasera, ci manca solo il biscotto. Un abbraccio grandissimo e bravi!!

Nannarè ha detto...

ciao amalia allora ho indovinato io bravo Francesco !! hai scelto le zampotte del cavallo.... ero sicura perche ci sono gli smartins bella scelta ..baciotti da nannarè.....